Stanchi del vostro Walkman? 
Imbarazzati di possedere status simbol come iPod o PS3?
Zen vi da’ troppo l’idea di una “poracciata”?
Rasserenatevi: è arrivato quello che fa per voi: BUDDAH MACHINE!
La risposta cinese agli headphones-devices è davvero la più rivoluzionaria.
La Buddah Machine contiene 9 tracce musicali. Solo nove.
Sono brani di musica elettronica/ambient forniti dagli fm3.
L’utente NON li può scegliere.
Si possono sentire anche senza cuffietta. Buddah Machine ha un altoparlantino.
L’ascolto dei nove pezzi è random. Le sequenze randomiche sono due.
L’estetica dell’apparecchio è essenziale, somiglia a una vecchia radiolina transistor anni 70.
E’ disponibile in nove diversi colori.
I disturbi e gli inevitabili fruscii causati della bassa fedeltà dell’apparecchio devono essere considerati come parte integrante dei pezzi musicali.
Budda Machine funziona con due batterie stilo (in dotazione).
Non si può collegare al computer.
Costa pochissimo.
Brian Eno ne va pazzo.
Quipotrete saperne di più.
Io ne ho già una.
E voi? L’avete già ordinata?
A dar adito alle voci che danno Buddah Machine come la frontiera più trendy, arrivano anche quelle secondo le quali Microsoft, forte della sua nuova joint-venture con Apple, abbia deciso di entrare nel mercato dei lettori mp3 con un  apparecchio da affiancare al best seller di casa, iPod. Il nuovo nato ha anche una radio incorporata e questa sembra essere l’unica vera carta da giocare per sconfiggere la concorrenza dal momento che Zune, questo il suo nome, non supporta i files scaricati illegalmente che si autocancellano dopo tre ascolti. Furbi, eh?

Annunci