In epoca di nostalgia e ripescaggi, non si può dimenticare il quarantesimo anniversario della celebrata terza edizione del Festival dell’isola di Wight.
Sebbene si fosse già fatto notare per le edizioni dei due anni precedenti, quella del 1970, la prima del dopo-Woodstock, rimane la più (diciamo) leggendaria.
A contribuire sicuramente c’è un’esibizione di Jimi Hendrix talmente memorabile da essere spesso ricordata come la sua ultima apparizione, fingendo di dimenticare quella del 6 settembre a Fehmarn, talmente patetica da convincere il chitarrista a ritirarsi per un po’ dalle scene (senza sapere che solo due settimane più tardi il suo ritiro sarebbe stato definitivo).
The 1970 Isle of Wight Festival si tenne presso Afton Farm, Freshwater Bay, tra il 26 e il 30 agosto e si concluse, così come successe a Woodstock l’anno prima, proprio con l’esibizione di Jimi.

In cartellone, più o meno lo scibile della musica rock di quel periodo. Tra gli altri: Jethro Tull, Free, The Who, Joni Mitchell, Miles Davis, Emerson Lake & Palmer, Ten Years After, Joan Baez, Moody Blues, e The Doors che proprio a Wight tennero l’ultima apparizione europea prima della scomparsa di Morrison.
Economicamente fu un disastro. I cachet dei musicisti erano ormai quelli delle grandi star e il prezzo del biglietto (3 sterline per 5 giorni di concerti) non fu sufficiente a coprire le spese. Circa la metà dei 600.000 partecipanti riuscì, grazie all’enorme quantità di gente, a eludere il servizio d’ordine per assistere allo show gratis.
Questo comportò un buco di 125.000 sterline che, assieme alla corposa protesta degli abitanti  infastiditi dall’orda di capelloni in giro per l’isola, costrinse l’organizzazione a chiudere il capitolo lasciando che Wight diventasse l’ultimo grande festival hippy della storia. Gli anni 70 stavano iniziando, il bisogno di novità era palpabile e Wight 70, documentato nel film Message To Love: The Isle of Wight Festival diretto da Murray Lerner, viene considerato come la sigla di chiusura di un’epoca.
Dal 2002,
The Isle of Wight Festival è tornato ad essere un appuntamento annuale con ospiti come Paul Weller, David Bowie, Charlatans, The Strokes, R.E.M., Coldplay eccetera…