Artista: Shampoo
Etichetta: EMI Italiana
Anno: 1980

Da annoverare tra le reliquie ritrovate in occasione del 50° anniversario di Love me do, In Naples 1980/81 è un album che molti italiani stavano aspettando e che vede finalmente la luce in versione rimasterizzata dopo anni di assenza dai cataloghi (l’ultima ristampa, sparita quasi subito, è un CD del 1995).
Si tratta di una raccolta di canzoni, pescate dall’intero catalogo di The Beatles, reinterpretate in napoletano dagli Shampoo. Il gruppo nacque nel 1976  quando una radio libera napoletana annunciò che, in occasione della partita Napoli-Liverpool, si sarebbero riuniti eccezionalmente i Fab4. Ovviamente non c’erano gli originali, anche se in molti ci avevano creduto, ma una simpatica cover band formata da Lino d’Alessio (voce e chitarra), Massimo d’Alessio (batteria), Costantino Iaccarino (voce e basso) e Pino De Simone (voce e chitarra) che si esibì in una serie di brani dei Beatles col testo riscritto in napoletano.

La EMI, la storica etichetta dei Beatles che all’epoca aveva una sede italiana, si incuriosì e grazie all’interessamento di un personaggio come Renzo Arbore, chiese al gruppo di pubblicare un album che riuscì a funzionare piuttosto bene. La copertina replicava quella dellle famose due raccolte (la rossa e la blu) che a loro volta riprendevano la foto apparsa sul primo LP dei Beatles (Please, Please me) coi quattro napoletani fotografati dal basso nella tromba delle scale di un palazzo e sul disco l’etichetta con un pomodoro al posto della mela degli inglesi.
Help! era diventata Pep(pe), Day Tripper si trasformò in ‘E zizze, Twist and Shout  in Chist’ è ‘o Scia’, A Hard Day’s Night in Si scinne abbascie e’ Night e Because in Se fosse ‘o Re.
Era un’operazione caricaturale e divertente che riuscì ad ottenere una certa fortuna. Gli arrangiamenti si avvicinavano molto a quelli originali e sebbene i tempi non fossero ancora maturi per ottenere in studio la riproduzione fedele del sound degli anni 60, il suono puntava a replicare il più fedelmente possibile quello delle registrazioni storiche dei Beatles.

In Naples 1980/81 è, a tutt’oggi, l’unico album pubblicato dalla band ed appare erroneamente anche in certi siti come parte della discografia di un omonimo gruppo inglese attivo fra il 1993 e il 2000 col quale, evidentemente, i nostri Shampoo non hanno nulla a che vedere  (qui e qui).
Spariti velocemente dalle ribalte discografiche (sebbene una reunion, con formazione ritoccata e moniker modificato in Shampoo Plus, abbia spesso dichiarato di voler pubblicare un nuovo disco), i napoletani vantano un album tra i più ricercati dai collezionisti che oggi potranno sopperire con la bella riedizione in CD uscita arricchita di un booklet pieno di foto dell’epoca, i testi originali partenopei e tre bonus tracks mai pubblicate prima (‘Lle fernì / Yes It IsSi Fa Chelle (Che Vuò Tu) / If I Fell e la versione strumentale di All My Loving).

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=UydnWk41QEo%5D
Annunci