Dieci anni fa, il 26 settembre del 2003, se ne andava per sempre Robert Palmer
Nonostante un percorso discontinuo, con anche qualche peccatuccio da smania di top10, è da considerare una figura peculiare per il panorama del pop.
Esordiente in veste di cantante soul con la Alan Bow’s Band, negli anni 60, è stato da subito apprezzato per la grana ruvida della sua voce, adatta a interpretare classici della musica nera ma anche efficaci brani pop rock. Per un certo periodo s’è unito ai Vinegar Joe e, dal 1974, ha intrapreso una carriera solista piuttosto interessante in grado di regalargli anche numerose soddisfazioni commerciali, a cominciare dal successo planetario di Johnny & Mary e dell’intero album Clues, realizzato con la collaborazione di Gary Numan.
La sua immagine di affascinante dandy gli ha conferito una fama di tombeur de femmes, evidenziata nell’iconico videoclip di Addicted to Love del 1986, nel quale Palmer si esibsce davanti a una band formata da top model che fingevano, neanche tanto bene, di suonare (Julie Pankhurst alle tastiere, Patty Kelly alla chitarra, Mak Gilchrist al basso, Julia Bolino all’altra chitarra e Kathy Davies alla batteria). Il video fu un successo tale che finì al terzo posto della classifica dei video più amati degli anni ’80 dell’emittente VH1 oltre a meritarsi una parodia di Weird Al Yankovic che girò un video molto simile con le stesse modelle mascherate dietro a occhiali, naso e baffi posticci. 
In quello stesso periodo, entrò a far parte della band Power Station, supergruppo formato da membri di Duran Duran e Chic coi quali realizzò due album.
La sua passione per la musica nera, tornò a galla nel 1990 quando incise una fortunata e riuscita cover di Mercy Mercy Me di Marvin Gaye che rimane il suo ultimo grande successo. Dopo quel disco (Don’t Explain) ha pubblicato altri quattro album di cui l’ultimo, il dignitosissimo Drive, uscì pochi mesi prima della sua morte, avvenuta per un arresto cardiaco il 26 settembre di dieci anni fa.

Qui eccolo coi Vinegar Joe in Take me in your arms
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=aHULH8mXb_Q%5D
.

Questa invece è il classico Johnny & Mary
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=7_SAMrDnXOE%5D

.

E infine l’inevitabile Addicted to Love
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=XcATvu5f9vE%5D

Annunci