Su Internazionale, qualche giorno fa, è stata riportata una divertente ricostruzione grafica sull’evoluzione della musica da ballo, apparsa di recente su Thomson Blog. 
Molto carina l’idea ma, così a occhio, sembra un po’ troppo USAcentrica. Se sembra grave l’assenza della musica sudamericana (salsa, samba, merengue, cha cha cha…) appare imperdonabile che si siano tralasciate due correnti fondamentali della Dance moderna come la Disco di Monaco (Giorgio Moroder, Donna Summer, Boney M…) e tutta l’epopea della Italo Disco degli anni 80 che ha ispirato, tra i tanti (e per loro stessa ammissione) anche i Pet Shop Boys.
Insomma… una bella idea ma sviluppata male. QUI.

Annunci