Se siete già utenti Spotify, sicuramente avrete già appreso la notizia. Se invece non lo siete ancora ed eravate titubanti a causa di alcune regole che, dopo una scorpacciata iniziale di canzoni, vi avrebbero lasciati a bocca asciutta a meno di non aderire ad un abbonamento a pagamento, ora potrete rompere gli indugi: Daniel Ek, amministratore delegato di Spotify, infatti, ha dichiarato che il servizio (nella versione in “Shuffle Play”) diventa gratuito su iOS ed Android.
Sarà dunque possibile scaricare sul proprio smartphone o tablet una App che offre le stesse funzionalità dell’edizione desktop: lo streaming on-demand delle tracce, delle playlist e degli album con la pubblicità ogni tot canzoni. Ma non è tutto: anche l’odiato limite di 10 ore al mese, a cui erano soggetti fino ad oggi gli utenti free alla scadenza del primo semestre di adesione, viene definitivamente rimosso. D’ora in avanti sarà possibile ascoltare la propria musica senza limiti di tempo e… per sempre.
Se vi state chiedendo per quale ragione, dunque, si dovrebbero sottoscrivere degli abbonamenti al servizio, dal momento che adesso è tutto gratis, la risposta è semplice ed è la stessa di sempre: pagando (circa) dieci euro al mese, potremo ascoltare i nostri brani preferiti (e senza inserimenti di spot pubblicitari) anche in versione offline, scaricando i brani sul dispositivo per ascoltarli anche quando non saremo connessi alla Rete. 

Babbo Natale, quest’anno, porterà tanta musica gratis per tutti.

Notizia di  www.gizmodo.it

Annunci