Etichetta: Light in The Attic
Tracce: 57 – Durata: 4xCD BOX
Genere: Pop
Voto: 8/10

Certo, se fosse uscito negli anni 90, quando la sua musica pop/lounge aveva appassionato molti nuovi adepti (come e più di quella di Serge Gainsbourg), forse avrebbe avuto un richiamo diverso ma se adorate le peripezie kitsch di Lee Hazlewood (che, se non avete mai sentito nominare è quello che ha scritto These Boots Are Made For Walking per Nancy Sinatra e… scusate se è poco), l’occasione offerta da Light in The Attic è davvero ghiotta: quattro CD (più un DVD col il film Cowboy in Sweden) con l’opera pop dei cinque anni più fruttuosi delle Industrie Hazlewood, dal 1966 al 1971.
I CD 1 e 2 raggruppano lo scibile della produzione personale di Hazlewood col marchio LHI (Lee Hazlewood Industries) e comprende gli album (Cowboy in Sweden OST, Forty, The Cowboy & The Lady, Requiem For an Almost Lady) completi e tutti i singoli da essi esclusi, oltre ad una serie di bonus track inedite fino ad oggi. Gli altri due dischi, invece, rappresentano una formidabile panoramica sul meglio della produzione dell’etichetta, con nomi poco noti e assolutamente da riscoprire. Qualche esempio: The International Submarine BandSuzi Jane HokomAnn-MargretHoney Ltd.The Kitchen CinqLynn CastleThe AggregationSanford ClarkThe Surprise PackageHamilton StreetcarVirgil Warner eccetera. Un magnifico tuffo in una delle più brillanti fasi della carriera di un autore indimenticabile ricordato spesso (e ingiustamente) solo per il suo connubio con la figlia di Frank Sinatra. Un Folk, a tratti countrieggiante pieno di rimandi Rock, Psichedelci, Pop e Glam con anche una manciata di canzoni (una quindicina) mai pubblicate prima d’ora.
Una volta tanto, un Box-Set pregiato e interessante, pieno di materiale fino ad ora difficile da ascoltare, costato sette anni di duro lavoro tra gli archivi della LHI. Se avete avanzato qualche soldino dalla tredicesima, questa è una spesa che vale la pena fare.

QUI tutte le informazioni.

Annunci