A me scrivere piace ma, sebbene la cosa mi stuzzichi, m’è toccato riconoscere di non essere particolarmente tagliato per la narrativa. Ci ho provato e ne sono uscito sempre male.
Obiettivamente sono più credibile quando mi occupo delle cose che trovate generalmente su questo blog: recensioni di dischi, critica, biografie, schede…
Però qualche tempo fa mi hanno contattato da CartaResistente chiedendomi “qualcosa” per ricordare il ventennale del suicidio di Kurt Cobain ed io non ho saputo resistere. Probabilmente la richiesta era per un pezzo “tecnico” o comunque “emotivo” da parte di qualcuno che ha vissuto la stagione del Grunge degli anni ’90 ma io ho fatto finta di niente e… ho provato a buttar giù un raccontino di pura fiction. Se vi va di leggerlo, lo trovate QUI.
È un esordio. Siate clementi.

Annunci