Tra il 1994 e il 1995 la mia band di allora, Le Madri della Psicanalisi, cominciava a pensare al secondo disco. C’era un accordo di massima con la FACE Records con la quale avevamo pubblicato il primo A.Ra.Go.Sta e così realizzammo alcuni provini con le canzoni più nuove. Erano brani pieni di riferimenti alla musica che ci piaceva in quel tempo (Grunge, Crossover…) con qualche deriva nelle nostre passioni più “classiche” (Soul, Beat, Funk…).
Alla FACE, che in quel periodo stava varcando la soglia della discografia importante grazie a un accordo con la Sony Music, non piacquero un granché e, col senno di poi, forse non avevano tutti i torti a chiederci “di più”. Le canzoni erano effettivamente un po’ deboli ma noi, fieri ed orgogliosi, decidemmo di produrre in autonomia il secondo album sebbene la carenza di fondi ci fece decidere per un un breve EP oggi noto come Del nostro Medio – Volume Uno nel quale confluirono quattro di quelle canzoni.
Oggi che Internet ci permette di “salvare” dall’oblio anche cose che altrimenti non avrebbero scampo, abbiamo voluto raccogliere e rendere pubbliche 18 canzoni tratte da quei demo (buona parte rimaste inedite) che continuano a non essere dei capolavori ma che, grazie al fascino del tempo, riescono a suscitare almeno un po’ di tenerezza. Con buona pace di Tony e Giancarlo della FACE che potranno avere conferma di aver fatto la scelta migliore.

Nastri Perduti: Provini 1995 è a disposizione GRATUITAMENTE sulla nostra pagina Bandcamp:

.

Annunci