Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 12 – Durata: 41:44
Genere: Rock, Italiana
Voto: 7/10

Il Rock proposto dai vicentini Smako Acustico ha un tocco molto originale che si muove tra le migliaia di declinazioni del genere (Pop, Blues, Folk, Funk…) condito di una verve lirica di ottima fattura. Tutte le canzoni (in italiano) hanno testi visionari e artistoidi, raramente di carattere personale, in grado di creare mondi bislacchi e dadaisti ma sempre con un occhio ben teso a dire e raccontare “qualcosa”. Alla band, evidentemente, piace un’attitudine musicale che ricorda quella di certe formazioni impegnate degli anni ’70 e se è facile farsi venire alla mente nomi come Soft Machine o Gong, quello che forse viene più a galla, ascoltando certe declinazioni liriche e l’attitudine “corale” dei cantati, è Stormy Six anche se la formazione in trio è piuttosto lontana da quelle ricchissime dei nomi evocati creando una rilettura di certi metodi che non è lontana da quella tentata dai Primus negli anni ’90.
Il tutto, va detto, sempre con un taglio che punta a tenere Smako Acustico su una linea pienamente autonoma, con la quale riescono a mettere in scena uno scenario magnificamente surreale.
Strumenti basilari, principalmente percussioni e chitarre acustiche (variamente accordate) sui quali si adagiano le voci che rientrano alla perfezione nella descrizione che il gruppo dà di sé nelle note di copertina: un coro gregoriano mancato che batte il rock’n’roll.
Ecco, forse questa semplice e bizzarra definizione è quella che meglio illustra questa curiosa formazione che… vi consiglio di ascoltare.

.
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=P_XVPRq_sQI%5D