Franco Battiato sta per fare un passo nel (suo) passato che manderà in solluchero tutti quelli che hanno mal digerito la virata pop che, negli anni ’80, l’ha fatto balzare in testa alle classifiche con dischi vendutissimi e popolari. Sicché, dopo aver scritto canzonette da Hit Parade, composto opere sinfoniche, aver ceduto al fascino del melodramma e perfino a quello del cinema, il musicista siciliano ha messo in cantiere un lavoro di musica elettronica che lo riporta ai lavori sperimentali del catalogo bla…bla. 
JOE PATTI’s experimental group è il moniker che lo vedrà impegnato assieme a Pino Pischetola (AKA Pinaxa) in cui riprenderà gli studi di musica elettroacustica cui si dedicò fruttuosamente negli anni ’70.
Con una grafica che riprende quelle storiche della Fonit di 40 anni fa, il disco sarà pubblicato dalla Universal a metà settembre ed anticipato da alcune date dal vivo già dai prossimi giorni. Questo il calendario: 24 luglio: Tortona (AL), 26 luglio: Marina di Pietrasanta (LU), 27 luglio: Sirolo (AN) e 30 luglio: Bellinzona in Svizzera. 
I concerti, in cui i due musicisti saranno sul palco con una strumentazione molto vicina a quella utilizzata da Battiato nel periodo antecedente al Cinghiale Bianco (piano, sintetizzatore e tastiere elettroniche) saranno introdotti da un concerto (in prima assoluta) scritto e diretto da Lamberto Curtoni per un ensemble formato da santur, violoncello e archi.

.
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=FRgOpiv0KMI%5D