Etichetta: Kutmusic
Tracce: 2 – Durata: 5:15
Genere: Pop Rock
Voto: 7/10

Lo sapete, recensisco con difficoltà le ristampe e raramente parlo di singoli. Ci sono però delle eccezioni e in questo caso convergono: non si tratta esattamente di una ristampa (sebbene la tracklist possa far pensare a un singolo storico del 1963) e l’iniziativa è di una piccola etichetta italiana che, per prima, ha approfittato della disponibilità del copyright di queste due canzoni di The Beatles.
Ho chiesto a Nicola Battista, della Kutmusic di raccontarmi come gli sia venuta questa idea, che sicuramente manderà in solluchero i beatlesiani:

N.B.: Stavamo aspettando, come tanti, che passassero i 50 anni dall’uscita di certe registrazioni per poterne fare una riedizione “budget” come spesso si faceva. Questo tipo di attività (lavorare con i master caduti nel pubblico dominio ma pagare le composizioni tramite la SIAE) ha tenuto in vita negli anni un sacco di strutture grandi e piccole. Poi però la legge è cambiata, portando la durata del copyright sui master registrati a 70 anni, anche se con delle eccezioni. La cosa non è casuale: le registrazioni di gruppi come Beatles e Stones sono ancora una fetta importante di introiti per le major. Per non parlare del fatto che se la legge fosse rimasta così com’è, poi sarebbe toccato ogni anno a qualcun altro, tipo Pink Floyd e via dicendo. Avendo seguito la genesi dell’estensione di copyright in Europa sin dal 2008 (anche per scrivere alcuni articoli per una pubblicazione con cui collaboravo) ervamo tra i pochi ad essere bene o male aggiornati sulla vicenda. La direttiva europea del 2011, che ha cambiato le carte in tavola, in realtà è entrata in vigore nel novembre 2013. Il 2013 è quindi uno spartiacque piuttosto importante per chi lavora nel settore. In Italia la ratifica è del febbraio 2014 ma di fatto essendo parte dell’Unione Europea, il termine per tutti è stato determinato dalla ratifica da parte degli inglesi.

J.: Ma come sei riuscito ad ottenere due pezzi del 1963 se l’estensione ha portato i 50 anni a a 70?

N.B.: Perché la stessa legge non considera più la data di “fissazione” (registrazione) ma quella di “pubblicazione”. E se la pubblicazione “lecita” (quindi non in bootleg) non avviene per cinquant’anni, l’estensione a 70 anni non c’è. In altre parole: quando alla fine dell’anno scorso con una mossa discutibile la stessa Universal ha pubblicato una cinquantina di pezzi “live” dei Beatles solo su iTunes (prelevandoli a quanto pare da bootleg di etichette fantomatiche come Purple Chick…), preservando per altri 20 anni diverse tracce QUATTORDICI GIORNI PRIMA DELLA SCADENZA del termine ultimo, questi pezzi sono rimasti fuori (e non sono neanche gli unici). 
Quindi ho pensato di prenderli e fare un piccolo oggetto che fosse il naturale complemento di Anthology 1, dove si può trovare il resto del set live fatto alla radio svedese nell’ottobre 1963. Questo perché i primi 5 pezzi apparsi in quella raccolta ora sono tutelati 70 anni a partire dalla prima pubblicazione, quindi dal 1995 (non dal 1963!) ma gli altri due brani erano ingiustamente rimasti nel cassetto. Il materiale non è dei migliori e per ammissione dello stesso tecnico che fece la trasmissione, Hans Westman, è distorto.

J. Pensa che a me quell’effetto sporco sembra un plusvalore!

N.B.: E sei in buona compagnia! Quando Westman si scusò col gruppo per come era venuto il suono, secondo la leggenda John Lennon gli disse “We love distortion!”🙂

J. Hahaha… lo immagino! Così come immagino che ci sia stato da lavorare parecchio per portare alla luce il disco. In quali formati è disponibile?

N.B.: Ci sono voluti diversi mesi prima di trovare qualcuno in SIAE che non avesse dubbi sull’operazione. Non ha aiutato anche il fatto che di recente la SIAE abbia riorganizzato completamente la procedura per richiedere la licenza e i relativi bollini (centralizzata “per finta” nella sede di Roma che poi riassegna a una sede regionale a caso la pratica vera e propria). Poi per fortuna la cosa si è risolta. Per il momento ho fatto 500 pezzi in CD… poi si vedrà. Se funziona ci sarà sicuramente una ristampa e sto lavorando ad una versione speciale su 45 giri in vinile.

Bene, beatlesiani di tutto il mondo, siete avvisati. Il disco potete acquistarlo QUI.