Trent’anni fa esatti il duo Wham!, formato da Andrew Ridgeley e George Michael, tenne l’ultimo monumentale concerto del loro famoso tour in Cina.
Famoso perchè fu un evento di grandissimo richiamo mediatico perché pubblicizzato come il primo show occidentale ad arrivare nella Cina post-Mao Tse Tung sebbene in realtà non fosse proprio così (Jean-Michel Jarre nel 1981 realizzò un tour cinese documentato in un fortunato doppio album).

Il giro di concerti, chiuso con lo show al Worker Gymnasium di Pechino davanti a 10.000 persone proprio il 7 aprile di 30 anni fa, venne seguito da una troupe cinematografica, col produttore Martin Lewis e il regista Lindsay Anderson, allo scopo di realizzare un film-documentario che sarebbe uscito in VHS qualche settimana più tardi col titolo Foreign Skies (Wham! Live in China).
Il film contiene spezzoni live, il videoclip (inedito fino a quel momento) di  Freedom e 3 performance integrali tratte dal concerto finale: Careless Whisper, Love Machine e Blue.
Per il resto, solo panoramiche della Cina e riprese sugli effetti contraddittori che l’incursione del pop occidentale ha avuto sul pubblico cinese (scene di isteria dei fans davanti ai teatri abbinate a manifestazioni di netto rifiuto all’occidente).

.
FOREIGN SKIES: WHAM! Live in China