La Wurlitzer SideMan è stata probabilmente prima drum machine al mondo. In realtà qualche anno prima era stata commercializzata la Chamberlin Rhythmate un’apparecchiatura progettata per riprodurre autonomamente dei ritmi, ma si trattava di uno strumento a loop su nastro (una sorta di Mellotron ritmico). La SideMan, invece, fu la prima a produrre suoni elettronicamente diventando a tutti gli effetti il primo “beat box” della storia. 
Venduta come accessorio di accompagnamento per gli organi Wurlitzer nel 1959, la SideMan si presentava con una elegante struttura in mogano massello con elettronica a valvole. Il costo dell’epoca era di 395 dollari.
La sintesi “elettro-meccanica” del suono offriva dodici diversi pattern predefiniti, generati elettronicamente con ritmi variabili. Il suono era fornito da una serie di tubi a vuoto che creavano 10 preset ritmici.
Pochissimi esemplari sono sopravvissuti ma sono ancora molti i dischi, anche di musica pop, in cui è possibile ascoltare la sua inconfondibile timbrica (un esempio su tutti, la celebre Why Can’t we Live Toghether incisa nel 1973 da Timmy Thomas). 

.
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=QLgyQG8Pu%5D