Etichetta: Lo Scafandro
Tracce: 5 – Durata: 22:01
Genere: Dance, House
Voto: 7/10

Posto che si possa divagare sulla definizione di IDM dando un respiro più ampio alla I che nell’acronimo sta per Intelligent, diciamo che il buon Fabrizio Tavernelli è uno dei maggiori esponenti del genere in Italia.
Camuffato, stavolta, sotto le mentite spoglie di Philippe Taverio e coadiuvato da Jean Paul Lazare (AKA Don Cico Maestro di Vita) Tavernelli porta a compimento un EP definito sul comunicato stampa come un’opera di ingegneria musical-autostradale. La leggenda sulla nascita dell’Impresa Gottardo narra che sia avvenuta proprio davanti all’omonimo traforo svizzero mentre i due protagonisti, in viaggio verso l’oltralpe per un DJ Set in una notte di capodanno, siano rimasti bloccati davanti alla bocca della galleria a causa di un incidente che li ha costretti a consumare beni di conforto in un Autogrill mentre attorno il cielo si illuminava di fuochi d’artificio.
Se sia verità o leggenda poco importa giacché il prodotto che ne è uscito è di quelli che ben si adattano a una situazione kafkiana di questo genere. Il problema, una volta tanto, non era quello di uscire dal tunnel quanto, piuttosto, quello di riuscire a entrarci.
La colonna sonora a base di Muzak, che si ascolta nei non-luoghi come l’Autogrill, abbinata alle ritmiche in quattro della musica da ballo che si consuma nei veglioni di fine anno, sono i due ingredienti principali di Solo Trafori che unisce il brano Trafori (già uscito su 12″ per un paio di etichette europee specializzate in Dance) a tre brani nuovi più una cover “a tema” di un vecchio classico come Autostop di Patty Pravo.
Frizzante, buffo, retrò e futurista, Solo Trafori è un EP che non può mancare nella valigetta di qualsiasi DJ che si rispetti.

.
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=FHmKNO68gVs%5D