Etichetta: abeat
Tracce: 10 – Durata: 49:55
Genere: Ethno-Jazz
Voto: 7/10

Sharg Uldusù 4Tet è un progetto musicale che, sebbene tocchi catalogarlo nel Jazz, ha orizzonti molto estesi, allargandosi principalmente alla musica etnica con immagini che provengono da tutto il mondo ma con una certa predilezione per i sapori, i temi e i tempi del mediterraneo.
Il quartetto è interessante fin dalle note di copertina nelle quali scopriamo una strumentazione alquanto originale: clarinetto basso, balaban, furulya, fisarmonica, armonica cromatica, hang e oud. Anche solo a leggerli, questi strumenti evocano il viaggio in terre distanti per cultura ma troppo vicine a noi geograficamente per non trovarci qualcosa che ci assomigli. Turchia, Marocco, Algeria e Azerbaigian (dalla cui lingua deriva il nome del quartetto che in italiano si traduce con Stella D’Oriente), sono posti che in Dune sono evocati in maniera talmente efficace da consentire cinquanta minuti di viaggio estemporaneo in grado di lasciarci un rassicurante senso di pace. 
Musicalmente le composizioni (quasi tutte autografe con qualche arrangiamento di musiche tradizionali) sono sviluppate con la consueta applicazione del Jazz (ambiente dal quale i quattro musicisti arrivano), elaborando i temi in maniera da consentire ampio spazio per l’improvvisazione che diventa la chiave perfetta per elaborare lo studio di tecniche di esecuzione culturalmente diverse. 
Un disco talmente onesto e sincero da ambire a un bacino d’utenza vastissimo. Perché questa musica è talmente terrena e suadente da arrivare al cuore anche di chi non ascolta musica con piglio tecnico, adeguandosi con estrema facilità a situazioni di ogni tipo.
L’unica piccola nota negativa (ma a ben guardare può essere letta in positivo) è che si tratta di musica piuttosto viscerale e la soluzione registrata in sala d’incisione ne sminuisce un po’ le potenzialità emozionanti. Se non bastasse la preparazione dei musicisti del quartetto, questa è la motivazione definitiva per non farsi scappare gli Sharg Uldusù quando li vedrete nella programmazione del locale più vicino a voi.

.
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=_P0w6o1h9FM%5D