nailsandcastles2Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 7 – Durata: 25:42
Genere: Pop Rock
Sito: https://www.facebook.com/nailsandcastles/
Voto: 7/10

C’è una bella idea di fondo nel progetto del duo Nails & Castles. In pratica tutte le composizioni sono scritte per la sezione ritmica, solo batteria e basso (occasionalmente contrabbasso) con l’aggiunta, sporadicamente e solo quando il brano lo richiede, di qualche accordo di ukulele. Sì: non ci sono chitarre ed è una scelta piuttosto bizzarra oltre che rischiosa quando si sceglie di esprimersi con un genere che di sperimentale non ha niente.
Le sette tracce del loro EP di esordio, infatti, si muovono su territori piuttosto classici, nutriti da un gusto per la musica indie del passato (esplicitata dalla graziosa cover di A Forest di The Cure), per l’easy listening più prestigioso e per una versione aggiornata dello Shoegaze degli anni ’90.
Bisogna ammettere che l’idea di lavorare con una strumentazione così peculiare è un modo molto interessante e vagamente “furbo” per trovare una propria strada e la necessaria univocità in un ambito in cui è sempre più raro trovare cose curiose.
Poi, certo, il fatto che le sette canzoni del pacchetto siano in generale piuttosto gradevoli, non è un elemento da sottovalutare e qui , in questo senso i due musicisti hanno fatto un bel lavoro di arrangiamento, lavorando tanto sulle armonie vocali quanto sulle dinamiche offerte dall’attrezzatura disponibile.
Aiutati dal vivo da due musicisti aggiuntivi, Nails & Castles stanno portando il loro disco su qualche palco. Andate a sentirli perché potrebbero essere davvero sorprendenti.