red_lines2Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 5 – Durata: 19:13
Genere: Pop Rock
Sito: https://www.facebook.com/Red-Lines-186841601689496/
Voto: 7/10

Giovanissimi, età media 19 anni, Red Lines sono Simone Apostoli e Marianna Pluda, entrambi di Brescia anche se  Marianna vive a Londra. Questa dislocazione geografica presumo abbia influito nella scelta di esprimersi in inglese nella speranza di ottenere visibilità fuori dagli italici confini. I cinque brani di questo EP d’esordio mettono in luce proprio questo gusto internazionale affrontando un genere che nel nostro paese soffre ancora di una certa diffidenza da parte dei discografici. Quello dei Red Lines è Pop nel senso più rassicurante del termine, con canzoni ben articolate e dalle strutture semplici, addizionato dalla grinta della tipica formazione Rock (Chitarre, Basso, Batteria, qualche spruzzatina di organo Hammond) che ha fatto la fortuna di molte giovani formazioni straniere.
Sebbene si tratti di canzoni piuttosto esemplari, è difficile ricorrere al solito giochino del “chi mi ricorda?” proprio perché Simone e Marianna, sebbene siano evidenti alcune loro passioni (da Lana delRey ai Cranberries fino al moniker che sembra volersi affiancare a quello di The White Stripes), hanno già una vera e propria linea stilistica che li rende piuttosto originali e capaci di svicolare dalle facili prime impressioni mettendo in luce qualcosa che fa ben sperare nel futuro. Certo, l’EP è un po’ piccino per potersi sbilanciare di più ma l’impressione è quella di una band (dal vivo si arricchiscono di altri due elementi) da tenere d’occhio. Hanno la freschezza della gioventù, il talento e il sacro fuoco dell’ispirazione.

Annunci