castillos-pilot2Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 4 – Durata: 12:19
Genere: Pop Rock
Sito: https://www.facebook.com/thecastillosofficial/
Voto: 7/10

EP d’esordio per The Castillos, quintetto torinese dedito a un Pop Rock di stampo internazionale, figlio delle scorribande retro-pop di Franz Ferdinand, The Stokes, Kaiser Chiefs, eccetera eccetera eccetera con qualche intuizione davvero eccellente. 
Insomma, quelli espressi in questo breve Pilot sono spunti basati sulle direzioni che la band può intraprendere, messi in atto apparentemente “in stile di” quasi a voler illustrare le proprie sfaccettate possibilità artistiche.
Ci sarà chi andrà in brodo di giuggiole per gli ammiccamenti a The Smiths negli arpeggi di Blossom e chi invece troverà geniale, nello stesso pezzo, l’accentino fischiato in levare.
Come a dire che le idee sono piuttosto chiare e che le capacità di assemblare bombe pop-rock sono della più bell’acqua e, di conseguenza, non ci resta che aspettare un lavoro di durata maggiore per riuscire a apprezzare più approfonditamente tutte le potenzialità di questi ragazzi.
Per ora abbiamo solo un piccolo assaggio che lascia immaginare un percorso di tutto rispetto.
Chi mi conosce sa che faccio sempre fatica a trattenermi dal fare il predicozzo sull’uso dell’inglese e… sì: lo farò anche stavolta perché la lingua di Shakespeare, in
 brani così frizzanti e ben scritti, è sicuramente efficace ma anche un tantino banale.
Testi in italiano, su pezzi così squisitamente contagiosi, potrebbero fare la differenza ed emanciparli da un sottobosco che si trincera dietro a un lessico tanto glamour quanto scontato. Magari ai Castillos non interessa (e in quel caso alzo le mani) ma… in italiano potrebbero davvero ambire al mercato superiore.