marabou_rainbow2Etichetta: Costello’s
Tracce: 9 – Durata: 38:52
Genere: Elettronica, Pop
Sito: https://www.facebook.com/maraboump/ 
Voto: 8/10

Catanese di nascita ma milanese d’adozione, Giovanni Alessandro Spina dietro il moniker Marabou, ha realizzato in totale (e perfetta) solitudine un disco eccellente, moderno e dal respiro internazionale. Una volta tanto, in effetti, la scelta dell’inglese, sia per i testi che per i credits, è adeguata a un lavoro che ha le carte in regola per tentare la fortuna fuori dall’Italia.
Non di meno The End of The Rainbow contiene virgulti significativi servibili anche al tentativo di svecchiare la nostra canzone tradizionale come a dire che, con queste capacità di elaborazione delle armonie, Giovanni potrebbe ambire perfino al ruolo di autore per ripristinare una figura che sta sempre più svanendo e che andrebbe rivalutata e rigenerata da talenti come il suo.
Nove brani, scritti, suonati e prodotti da Spina stesso, che non denotano nemmeno una legittima inesperienza sembrando, al contrario, frutto di chi lavora in quest’ambito da una vita.  Se devo fare qualche nome per mettervi sulla strada giusta e farvi capire il livello in cui stiamo, posso dirne due: Metronomy per l’esuberanza nell’uso dell’elettronica analogica abbinata alla strumentazione tradizionale e alle registrazioni digitali e Four Tet per l’innovativo approccio al fai-da te, sempre meno onanistico e sempre più artistico. Ma… i nomi sono fatti per orizzontarvi, non fatevi depistare perché qui dentro c’è un mondo molto personale, un gusto esemplare e una capacità di scrittura tra le più originali sentite quest’anno.

Fatevi un’idea su Bandcamp: https://maraboump.bandcamp.com/