aftersalsa_chances2Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 4 – Durata 16:11
Genere: Synth-Pop
Sito: aftersalsaofficial 
Voto:7/10

Giovani, sia i componenti all’anagrafe che la band nata nel 2015, gli Aftersalsa sono un quartetto brianzolo dedito a una musica dalle tinte retrò, con gli anni ’80 sempre pronti a far capolino nelle trame melodiche.
All’inizio dell’anno hanno esordito pubblicando due singoli (Vixion e Tsipario) funzionali a supportare una manciata di date in alcuni locali del nord Italia ed ora rilasciano questo breve quadrifoglio che, nelle intenzioni, dovrebbe aprire qualche altra strada.
Chances, che non include i due singoli di cui sopra, è un lavoro molto ben assemblato in cui la band, insieme al produttore Giacomo Zambelloni, ha cercato di trovare un tratto distintivo nell’esigenza di esprimersi con un linguaggio musicale altrimenti destinato ad una eccessiva connotazione. Sicché, certe drive tra Clan of Xymox e (primi) Talk Talk rimangono in disparte, sempre vigili ma senza essere invadenti.
Musicalmente ineccepibile e personale, Chances subisce una lieve debacle nell’aspetto delle liriche, con la band che, proprio in stile 80’s, non riesce a sottrarsi dall’affrontare temi un po’ desueti come l’ansia, il mal vivere, incongruenze esistenziali e confusioni metropolitane.  Naturalmente è un peccato veniale, oltretutto difficile da scansare dedicandosi a questo tipo di sonorità ma, dovendo cercare un punto meno a fuoco in un lavoro perfettamente centrato, tocca cercare lì.
Assieme ai due singoli di inizio anno, questo assaggio è il veicolo perfetto per cominciare a ragionare su un lavoro più complesso e lungo, un album che li svezzi definitivamente e riesca a farli sbocciare come meritano.