Etichetta: Sacred Bones
Tracce: 7 – Durata: 46:58
Genere: Rock, Psichedelia
Sito: http://moonduo.org/ 
Voto: 7/10

Senza stravolgere troppo le linee guida che hanno fatto di Moon Duo una specie di certezza dell’ambiente psych di San Francisco, Occult Architecture Vol. 1 è un album che si snoda nelle consolidate trame distorte, adagiate su loop elettronici, ritmi marziali, voci filtrate e la consueta grande cura nella produzione capace di restituire un sound compatto, denso e ben definito che senza aggiungere molto alla produzione precedente di Johnson e Yamada, ne delinea i contorni e ne conferma la confortevole integrità.
D’altronde sembra piuttosto difficile (ma anche inutile) aspettarsi dal Moon Duo qualcosa che esuli da queste caratteristiche e siccome le sanno rappresentare piuttosto bene, anche in questa occasione la soddisfazione è garantita.
moonduoOccult Architecture Vol.1 offre i soliti immensi trip melodici, sguinzagliati su brani da happening lisergico, che più alzi la manopola del volume e più te li godi. 
Accenni sensuali, improvvisazioni psichedeliche, divagazioni vagamente prog e un’energia che sembra la colonna sonora di un film horror.
Insomma, a meno che il Vol.2 previsto dal titolo non arrivi per smentirci, siamo al cospetto di un progetto discografico che rappresenta garanzia e conforto per lo zoccolo duro dei fan ma come al solito è confezionato talmente bene da consentire l’aggancio anche di qualche nuovo adepto. Moon Duo dimostrano che pur senza avere caratteristiche di grandi innovatori, sanno mettere in scena ambientazioni iconiche e in grado di evocare i margini della città, bar loschi e fumosi d’altri tempi e ritratti di tizi poco raccomandabili vestiti di pelle che avanzano muovendosi a tempo sul riff cigolante della chitarra elettrica. That’s it!

Annunci