bruckeEtichetta: Autoproduzione
Tracce: 5 – Durata: 21:28
Genere: Pop Rock, Psichedelia
Sito: Facebook
Voto: 8/10

Brücke sono un quartetto con formazione tipica: basso, chitarra, batteria e tastiere ma sempre disponibili ad aprire le porte a collaborazioni di fronte alle necessità del caso.
Nel loro primo lavoro, l’EP Yeti’s Cave c’è un’intera sezione fiati ed anche qualche guest vocale, il tutto gestito attraverso brillanti capacità. 

Il disco è prodotto benissimo e stupisce che una compagine così giovane e all’esordio abbia le idee così chiare sulle proprie potenzialità e sulla strada da intraprendere. 
Titoli dei pezzi caustici e bizzarri (Annaciccia, Prociutto, Ovomaltino, Carrarmatozzi, Tebe) e un gusto infinito per l’aspetto sonoro.
Le ispirazioni, sebbene siano a volte piuttosto eloquenti (dai Tortoise ai Battles, Da Iron Butterfly a Velvet Undergound), restano sempre sospese nell’aere e non prendono mai il sopravvento, dimostrando che i Brücke puntano a lasciare un segno da qualche parte su questa terra. 

L’esordio è ottimo, di quelli che lasciano un certo disappunto unicamente perché finiscono troppo presto.
Dal loro profilo facebook, tenete d’occhio la pagina degli eventi: ho l’impressione che dal vivo abbiano addirittura una marcia in più.

Annunci