palinurus_elephasEtichetta: Autoproduzione
Tracce: 8 – Durata: 27:35
Genere: Pop Rock
Sito: Facebook
Voto: 6/10

Palinurus Elephas è il nome latino dell’aragosta mediterranea. Quando ho visto che una giovane band ha scelto questo come nome, mi sono immaginato un’origine talassica, forse un’isola, magari del sud. Scoprire che si tratta di quattro ragazzi nati e vissuti nell’oltrepò pavese, immersi un panorama che privilegia pascoli e montagne, mi ha incuriosito anzichenò. E la curiosità è stata ripagata con un album (Fame di niente) in grado di esprimere una frizzante vena artistica pur apparendo per certi versi un po’ acerbo.
Il processo creativo di queste otto ballate rock è sicuramente debitore di band battagliere come Negrita e Timoria e di autori che, nel bene e nel male, hanno contribuito a rinnovare la nostra canzone (da Vasco Rossi a Calcutta passando per Jovanotti e Ligabue)

Con questa sfilza di nomi, dovrebbe apparire evidente che il taglio musicale dei Palinurus Elephas mi è parso ancora troppo dipendente dagli ascolti giovanili; tuttavia restano palesi molte delle caratteristiche di chi ha le idee chiare sui processi di scrittura di una canzone.
Le capacità tecniche per riuscire a esprimersi in maniera più personale e univoca ci sono tutte, il mestiere anche. Servirebbe appena un pizzico di mordente in più, forse una vera e propria guida o un produttore che non lasci la band ad occuparsi di tutto e che sappia dispensare i consigli giusti per elevarsi dalla massa fino a consentire ai Palinurus Elephas di portare in studio la stessa energia con la quale sanno esprimersi sul palco.

E a proposito di palco… la loro pagina eventi pullula: fateci un salto

 

Annunci