Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 4 – Durata: 19:00
Genere: Post Rock
Sito: Facebook 
Voto: 7/10

Secondo episodio sotto forma di EP per gli Scogli di Zinco che proseguono con efficacia sulla strada del precedente Affiorano veloci e lenti come i ricordi, portando alla luce sonorità molto intriganti capaci di rimanere in equilibrio tra l’attitudine (post) rock e la formazione classica. 

Anche Dai meriggi ai fondali, così come il quadrifoglio precedente, propone quattro brani dalle sonorità acustiche, dalle tematiche poetiche e dalle ambientazioni bucoliche, elaborate come piccoli frammenti di un’opera più estesa e che talvolta sembra appellarsi alle costruzioni empiriche della scuola Rock in Opposition di Fred Frith e Chris Cutler dal quale traggono inequivocabilmente molte delle ispirazioni.
Come per il precedente, anche questo EP ha l’unico limite nella breve durata che, soprattutto per un genere così complesso, meriterebbe un minutaggio un po’ più ampio.

scogli_band

Annunci