pink_floyd_exhibitionTra pochi giorni apre al MACRO di Via Nizza a Roma Their Mortal Remain la mostra retrospettiva ideata per celebrare il 50° anniversario della nascita della band inglese dei Pink Floyd.
La mostra arriva al MACRO il 19 gennaio (e vi resterà fino al 20 maggio) dopo il successo ottenuto al Victoria and Albert Museum di Londra. Ideato da Storm Thorgerson e sviluppata da Aubrey Powell, storici fondatori dello studio Hipgnosis, dal quale sono uscite tutte le iconiche copertine degli album della band, con la supervisione del batterista Nick Mason, il colossale allestimento visto a Londra, oltre ad essere stato nel suo genere il più visitato di sempre, ha avuto recensioni che lo descrivevano come “impressionante”, “un’autentica festa per i sensi” e “quasi altrettanto emozionante che ascoltare i Pink Floyd dal vivo”.
Al MACRO di Roma la mostra arriva in esclusiva per l’Italia per raccontare il ruolo dei Pink Floyd nel cruciale passaggio culturale tra gli anni sessanta e settanta.
Il percorso espositivo conduce il visitatore seguendo un ordine cronologico sempre accompagnato dalla musica e dalle voci dei membri del gruppo (Syd Barrett, Roger Waters, Richard Wright, Nick Mason e David Gilmour) raggiungendo il culmine nella cosiddetta Performance Zone in cui ci si immerge in una situazione virtuale che consente di rivivere l’esecuzione di Comfortably Numb (mixata con la strepitosa tecnologia audio AMBEO 3D della Sennheiser), eseguita a Live8 nel 2005 durante l’ultimo concerto della band.
In esclusiva per la tappa romana della mostra, è stato realizzato un nuovo video per  One Of These Days, tratto dalle storiche riprese per il film Pink Floyd at Pompeii.

 

Annunci