nerd_no_one_yellow200Etichetta: N.E.R.D Music / Columbia Sony
Tracce: 11 – Durata: 51:09
Genere: Rap / Trap / Funk
Sito: n_e_r_d.com 
Voto: 7/10

La capacità esclusiva di Pharrell Williams  di rendere “cool” anche il pezzo più tamarro è ormai fuori discussione. Quello  che non sapevamo (sì, ok, quello che IO non sapevo) è che i N.E.R.D., la band creata con Chad Hugo e Shay Haley, fossero ancora attivi.
No_One Ever Really Dies, frase che ha generato l’acronimo del loro nome, oggi diventa il titolo del nuovo album, che suggella il ritorno di un marchio a otto anni dall’ultima volta che era stato sulla copertina di un album. Nel frattempo abbiamo avuto modo di familiarizzare con le scorribande soliste di Pharrell (Happy, Marilyn Monroe, Freedom), le sue collaborazioni stellari con Kanye West, Daft Punk, Madonna… talmente consacranti da immaginare che The Neptunes (il nome che i N.E.R.D. usano nelle vesti di produttori) avessero diviso le loro strade.

E invece rieccoli, sempre fighissimi, con personalità tantino fuori misura, a (ri)prendersi ciò che spetta loro di diritto, vale a dire una cifra stilistica tra le più imitate del nuovo millennio.

Il nuovo album, denso di “featuring” eccellenti, è il solito bell’esempio di produzione mainstream con un occhio di riguardo per la musica nera, sia di oggi che di ieri, rappresentata da omaggi più o meno espliciti a Stevie Wonder (Don’t Don’t Do It, con Kendrick Lamar) al rap old-skool (Lemon, in un duetto formidabile con Rihanna in grande forma) e perfino al reggae d’inequivocabile stampo british gentilmente offerto dall’unico ospite bianco del disco, Ed Sheeran (Lifting You). 
nerd_band200Spazio anche a qualche bizzarria sperimentale, che trasmigra la trap nei meandri della minimal techno, convocando per l’occasione qualcuno che la sa lunga come Andre 3000 (Rollinem 7’s).
Certo, se conoscete The Neptunes, sapete che un certo immaginario da sexy shop va acquistato col pacchetto, lo stesso siete consci del fatto che nessuno come loro riesce a farlo con la giusta dose di ironia, sempre apparentemente lungi da scorrettezze di qualsiasi tipo e sapientemente in grado di abbinare il kitsch con la qualità.

Annunci