typo_clan_band200Etichetta: Autoproduzione
Tracce: 10 – Durata: 38:35
Genere: Alt Pop
Sito: www.typoclan.com 
Voto: 8/10

Ecco un’altra produzione italiana degna delle migliori uscite analoghe internazionali. Typo Clan è un duo bresciano che cerca di sperimentare con la musica applicando alla ricerca una squisita patina di orecchiabilità. Un’ambizione che è difficile da raggiungere  che, in genere, è consentita a pochi eletti.
Standard Cream è un debutto sorprendente perché mette in luce non solo un percorso ma una vera e propria scuola che, pur piluccando di qua e di là, riesce a distinguersi in un marasma di produzioni sempre un tantino ripetitive.
Un po’ come i Blur dell’ultimo periodo (per i quali sembra evidente una passione), Typo Clan non si fanno problemi a mettere in scena le composizioni affidandosi all’istinto, senza pensare di essere vicini a margini troppo rischiosi o di subire imposizioni necessarie ad adeguarsi a questa o quell’altra tendenza. Questa libertà espressiva porta a un risultato inaspettato, che non nasconde qualche passioncina  che, oltre a quella per Damon Albarn di cui ho già accennato, possiamo scorgere rimandi a trip hop anni ’90 (Coffee Pot, Typo Clan) ma anche a certe derive psychedeliche kraut-hendrixiane degli anni ’60 (Skip the Track) e ’70 (L.U.M.A.)  ma sempre aggiungendo un ingrediente fondamentale che rende il progetto fortemente autentico.
In un momento di grande riscoperta di sonorità electro e ambientazioni neo-soul, il Typo Clan sembra aver imboccato la strada più credibile con una produzione essenziale e di grande impatto che nei live si arricchisce di altri tre elementi. Da tenere d’occhio, anzi… d’orecchio!

Annunci