young_fathers_band200Etichetta: Ninja Tune
Tracce: 12 – Durata: 37:08
Genere: Elettronica, Rap, Pop
Sito: www.young-fathers.com 
Voto: 7/10

Al terzo numero di catalogo, i già Mercury Prize Young Fathers compiono un passo complicato nell’ottica di affermare la propria scelta stilistica in ambito mainstream, limando quel tanto che basta a non snaturare un progetto ben delineato e personale.
Cocoa Sugar è un disco moderno e pulito dove le canzoni prediligono l’aspetto catchy a quello sperimentale (che non manca), raggiungendo un degno compromesso tra ricerca e ambizione.
Smussando qualche angolo e ammorbidendo l’attitudine lo-fi, il trio scozzese si affida alla Ninja Tune per affermare l’appartenenza alla scuola tipicamente british di un R&B fortemente elettronico nel quale convergono tanto le influenze Hip Hop, Rap e Funk quanto quelle del pop targato UK e, qui e là, anche una certa fierezza gaelica.
Sebbene i temi espressi nelle liriche rimangano spesso obnubilati da una intrigante forma di ermetismo, non è difficile individuare una direzione che deborda spesso dal personale per appellarsi a temi sociali, politici e civici (con particolare riferimento alle differenze razziali) dai quali, in un momento storico come questo, non si può certo trascendere.
Le collaborazioni con Massive Attack hanno lasciato un segno che in varie occasioni diventa palpabile ma Young Fathers sanno sempre come far emergere la propria cifra che consta di un sonwriting sempre convincente, che non si accontenta di trovare il suono (e i suoni) giusto ma che pretende di mettere in linea sul pentagramma delle sequenze che sappiano sorprendere e incuriosire.
Cocoa Sugar, un po’ come il titolo stesso riesce a preannunciare, è un album di una dolcezza naturale che non si avvale di zuccheri aggiunti, che non deborda mai in sfrenatezze inutili o in virtuosismi non richiesti. Rimane un composto, educato e a suo modo malinconico frullato di musica moderna, gustosamente impavido della sua varietà di colori, gusti e sapori.

Annunci