Etichetta: Domino
Tracce: 10 – Durata: 39:48
Genere: Pop Rock
Sito: franzferdinand.com 
Voto: 6/10

Forse la fretta e la smania dei Franz Ferdinand di dimostrare di essere ancora al proprio posto (dopo l’accoglienza tiepida del progetto FFS e la dipartita di Nick McCarthy) sono probabilmente i problemi principali di Always Ascending. Il disco, infatti, soffre di una certa approssimazione e la dimostrazione principale è la versione di Glimpse of Love che la band ha fatto uscire come singolo. Tra questa e quella inserita nell’album c’è un abisso di produzione. La session è la stessa ma il pezzo inserito nel singolo suona molto diverso, migliore, più “figo”. Sull’album ha sonorità ordinarie, senza guizzi particolari, sembra un provino. E nonostante gli sforzi, talvolta percepibili, di “farlo strano” non c’è modo di perdonare un album che non riesce a funzionare come potrebbe.
ff_band200La band scozzese ha fatto anche i passi giusti, chiamando alla regia Philippe Zdar dei Cassius, ma anche qualche sciocchezza come quella di imporsi un atteggiamento (“fare un disco dance con l’attitudine di una band punk”) che somiglia a quello introdotto col precedente Right Thoughts, Right Words, Right Action ma che, apparentemente, non è ancora perfettamente a fuoco.
Intendiamoci, Always Ascending non è un disco da buttare: Kapranos e i suoi hanno ancora acceso il sacro fuoco della scrittura e le canzoni ci mettono pochissimo tempo ad attaccare. Il problema è la “stravaganza” con cui è stato confezionato divaga tra direzioni frastornanti che lasciano disorientati. Non è dance e non è punk ma non è nemmeno la crasi millantata dagli autori. È un disco dei Franz Ferdinand che appare riuscito a metà. Vi si scontrano l’evidente accanimento per renderlo “giovane” e il timore di esagerare.
La componente elettronica, inaugurata già ai tempi di Tonight, è rimasta lì, embrionale, come se la band sapesse di dover ampliare il proprio suono per raggiungere un nuovo gruppo di adepti ma al contempo non volesse rinunciare alla natura di guitar-band.

Lasciarsi andare alle proprie pulsioni, solitamente dà frutti colorati e succosi. Innesti e incroci, se non gestiti alla perfezione, producono pasticci.

Annunci