skee_mask_lui200Etichetta: Ilian Tape
Tracce: 12 – Durata: 65:13
Genere: Elettronica, Ambient
Sito: Facebook 
Voto: 6/10

Skee Mask, al secolo Bryan Müller, è un musicista tedesco dedito a un’elettronica di stampo classico che non disdegna le derive danzerecce che frequenta con affollati DJ set.
Per il suo nuovo album, però, commette un piccolo peccato di vanagloria, cercando di aprirsi a un modo che gli è poco congeniale. Difatti Compro non è un brutto disco ma che la sua genesi abbia più affinità con la voglia dell’autore di provare strade nuove (per lui) anziché con l’evoluzione di un percorso di per sé piuttosto ben delineato, è una sensazione che arriva dopo pochi minuti dall’inizio e che rimane fino alla fine.
Chissà, forse Müller (che è un tamarrone di quelli che si esibiscono con il volto coperto da una maschera, facendo ballare i ragazzi nei locali più cool di Berlino) aveva solo voglia di mettersi in gioco pensando che il suo pubblico potesse e dovesse cominciare ad appassionarsi a un genere più cerebrale. Eppure, nonostante una inequivocabile capacità tecnica nell’esprimersi tanto col digitale quanto con l’analogico, il risultato appare un po’ risaputo e ahimè, vagamente anni ’90 quindi datato senza nemmeno il fascino del vintage.
Questo genere musicale, molto tortuoso e intellettuale, deve necessariamente prendere posizione, decidendo da che parte stare tra la sponda onirica ed evocativa di certa new age e quella più razionale e cerebrale dell’ambient-techno e invece Compro riesce a stare solo dignitosamente in mezzo, senza eccessi, senza infamia e senza lode ma con il grave problema di finire per non appassionare i neofiti né tanto meno i cultori di un genere che, per antonomasia, ha fatto dell’originalità la sua chiave principale.
I giochini di parole col titolo… fateli voi.

Annunci