Etichetta: Polyvinyl
Tracce: 4 – Durata: 13:00
Genere: Rock
Sito: www.thegetupkids.com  
Voto: 6/10

L’emo-rock di Kansas City firmato da Matt Pryor torna in commercio con un piccolo EP necessario a riaccendere i riflettori (a circa sette anni dall’ultimo lavoro e a dieci dalla reunion) su The Get Up Kids.
Ovviamente a una band seminale come questa non si può chiedere una rivoluzione in campo musicale ma Kicker è un EP che offre poco più che il minimo sindacale attraverso un quadrifoglio di pezzi che, sia pure ben inquadrati nell’attitudice tipica di una band che ha influenzato molte giovani formazioni tra gli anni ’90 e i primi del nuovo secolo (dai Fall Out Boys ai Blink 182), ha tutta l’aria di essere più che altro un pretesto per mettere in moto la macchina delle partecipazioni ai festival dell’estate a cui è difficile accedere senza un disco da promuovere.
tguk_band200Certamente non si tratta di un brutto disco ma siamo al cospetto di quattro canzoni che sembrano basate su un unico canovaccio: accordi maggiori, strutture esili, ritornelli poco personali e scritti apparentemente solo per rimanere impressi nella mente che, sebbene non ci sia nulla di male, finiscono con l’apparire un tantino scontati anche quando i testi sfiorano il campo del politicamente scorrettissimo.
La band ha annunciato un album nuovo che sarà pronto per il 2019. Questa notizia avvalora ancora di più i sospetti che quella di Kicker sia una uscita tappabuchi e ci rincuora sulla possibilità che l’album saprà portare quella linfa creativa che qui è vagamente latente.

Annunci