nailsandcastle_bandEtichetta: Prismopaco 
Tracce: 8 – Durata: 23:54
Genere: Indie Pop
Sito: Facebook
Voto: 6/10

Sulla falsariga dell’omonimo esordio del 2016, Nails And Castles portano a compimento Still Chasing You, un album di media lunghezza nel quale sviluppano un po’ di evidenti passioni musicali come quelle per il post punk, il Bowie di fine ’70s, i new romantic e tutta la scena elettro-brit anni ’80. Marco Chiodi (Marc Nails) e Stefano Castelli (Steve Castles) hanno le idee chiare e, in questo senso, è difficile trovare punti deboli oggettivi a un lavoro che è probabilmente proprio ciò che avevano in mente.
Da ascoltatore, però, devo riconoscere che qualche domanda me la sono posta, ben conscio che si tratti di una produzione dichiaratamente fuori dalle regole del mercato. Sebbene la produzione (di Lorenzo Caperchi e Alessandro Paderno) sia di qualità superiore, infatti, un eccesso di ricercatezza finisce per compromettere lievemente le potenzialità. Ma non fraintendete, il materiale è buono e il disco non nasconde una certa linearità ma anche quando le progressioni melodiche restituiscono pezzi di facile presa, tutti attestati attorno alla durata media di tre minuti nella tradizione del miglior pop radiofonico, si sente l’assenza di una spinta glamour che in un’operazione così potrebbe fare davvero la differenza.
Naturalmente questo può essere letto anche come un plusvalore e sono sicuro che fosse nelle intenzioni originarie. Di certo l’album non è nato con velleità commerciali quanto semmai artistiche, e di questo bisogna dare atto a N&C di essere riusciti nell’intento; testi in inglese, il suono pesantemente retrò e la ricerca spasmodica per i dettagli manderanno in brodo di giuggiole tutti coloro che ricordano gli anni del post punk come i più creativi della storia.

Annunci