coma-cose-2018Etichetta: Asian Fake
Tracce: 9 – Durata: 29:35
Genere: Pop, Rap
Sito: Facebook 
Voto: 7/10

I vecchi appassionati di rock se la prendono tanto con i musicisti del rap anche se quest’ultimi sono affezionati al vecchio R&R così tanto da far tenerezza.
Prendete Hype Aura dei Coma_Cose, per esempio: se lo mettete a suonare vi rendete conto all’istante che è pieno di rimandi alla musica con le chitarre, sia espliciti (Beach Boys Distorti) che casuali (gli Oasis di A Lametta). Ma non solo, perché Coma_Cose hanno la preziosa capacità di confezionare inni generazionali nel miglior modo possibile, vale a dire costruendo motivetti memorabili e orecchiabili su cui tessere flessibili giochi di parole al servizio di testi mai banali e perfetti per arrivare alle orecchie del pubblico.
comecose_HARappresentanti esemplari dell’interessante rinnovamento della nostra canzone pop, Coma_Cose, hanno proprio nel gioco lessicale il punto di forza, come dimostra anche il titolo dell’album che sembra non voler dire nulla e poi… lo pronunci e ti accorgi dell’omofonia con “Hai Paura”.
Ma. Sentendo il lavoro fatto per queste nove canzoni, è inevitabile accorgersi anche della poliedricità di chi le ha scritte. Hype Aura è un lavoro che cambia aspetto a seconda del momento e del luogo in cui lo affronti. Suona pop e disimpegnato e subito dopo ti fa riflettere per la frase messa lì, nel posto giusto; appare scanzonato e ballabile e un secondo dopo ti fa saltare sulla sedia per una citazione letteraria che parte da Bukowski e arriva a Jodorowsky. Non so bene cosa cerchiate dalla musica giovanile, ma sicuramente se volete una fotografia di quello che di meglio succede nell’universo under 30, questo disco è quanto di più efficace si possa trovare in giro.

Annunci