KT_Book_CDEtichetta: Juno Records / Rough Trade / Universal
Tracce: 11 – Durata: 45:02
Genere: Spoken
Sito: katetempest.co.uk
Voto: 10/10

Il nuovo disco di Kate Tempest arriva con il sigillo di garanzia di Rick Rubin. Il versatile produttore (che passa con disinvoltura da Damien Rice a Ed Sheeran, da Jovanotti ai Santana…) lascia che The Book of Traps and Lessons scorra come un lungo flusso di coscienza, carico di emozioni, di considerazioni e di borbottii.
Scarnificando la parte musicale al massimo, sgusciandola letteralmente come si fa con la frutta e la verdura, Rubin lascia solo la polpa ad avvolgere le esternazioni di Tempest che, come titolo e copertina lasciano intuire, si libera in digressioni sul Regno Unito e sulle preoccupazioni che l’attuale scena politica e sociale fanno scatenare nei suoi abitanti e, ovviamente, anche negli abitanti del resto del mondo.
Brexit, media e tormenti sociali ma anche relazioni e complicazioni personali, il tutto in una sorta di rap-declamato che avvicina lo spoken-word alle grida di protesta della musica di strada americana, seguendo un ritmo sicuramente differente ma altrettanto efficace.
La musica scritta per sorreggere questa circolarità verbale è lontanissima dall’hip-hop e viaggia piuttosto su un terreno da poesia beatnik che ricorda le digressioni suggestive ed elegiache dei movimenti artistici del secondo dopoguerra, abbinate alla scuola di Patti Smith, Laurie Anderson e l’ultima PJ Harvey.
Kate Tempest mette su un disco un’esperienza auditiva di straordinaria qualità e di incommensurabile valore che diventa immediatamente un classico, situandosi senza fatica nelle sfere di un’ambiziosa critica alla società moderna e ai suoi abitanti, della quale sarà difficile dimenticarsi velocemente. Perché c’è il coraggio e la capacità di trasformare in poesia il declino dell’uomo, prendendosi ogni responsabilità e mettendosi in prima linea nelle fila dei colpevoli. Perché l’umanità è qualcosa di scoraggiante, il suo viaggio è in avvilente discesa e i valori si scambiano per atti eroici anziché manifestazioni di attribuzione e rivendicazione. 
Tempest parla, noi ascoltiamo ma non può fermarsi tutto qui. Poco più di 45 minuti di album possono aiutarci ad aprire gli occhi e il cuore ma passati quei tre quarti d’ora ci tocca l’arduo compito di tenere alta la guardia, cercando l’amore come unica possibilità di fuga. 
Venduto assieme a un libretto di 18 pagine (32 nell’edizione “fighissima”), The Book of Traps and Lessons contiene tutti i testi; fondamentali per aiutarci a non perdere nessuna di queste inestimabili parole.

Annunci