Etichetta: Lost Generation Records
Tracce: 8 – Durata: 29:23
Genere: Pop Rock
Sito: soren.rocks 
Voto: 7/10

Il collettivo Søren, a cui fa capo il romano Matteo Gagliardi, dopo il notevole exploit di Stargazing (2017) realizza un secondo capitolo che punta inequivocabilmente al pubblico internazionale.
Bedtime Rituals si distingue per una produzione molto accurata, nella quale le sonorità folk/dark di Gagliardi tentano un coinvolgimento cosmopolita con richiami a certa sperimentazione kraut, svolazzi bowieani, agganci specifici a certa dance alla maniera dei Soulwax o dei dEUS e tanti-tanti anni ottanta.
soren_BRLe liriche sono tutte incentrate su tematiche interpersonali, con un certo gusto nel mettere insieme storie che ben si abbinano alla scelta stilistica retro-pop del progetto.
In questo contesto risulta inevitabile anche l’opzione dell’inglese nonostante, qui e là, la pronuncia non sia propriamente oxfordiana
Generalmente si tratta di un lavoro che ha ambizioni artistiche piuttosto che commerciali. Immagino non fosse intenzione dei Søren quella di entrare in Top 10 ma con un disco come questo si possono assicurare l’attenzione di un pubblico di appassionati e di sicuro un bel tour europeo.