Natural light_upcomingEtichetta: Blue Seal
Tracce: 10 – Durata: 34:43
Genere: Strumentale 
Sito: antonioragosta.com
Voto: 7/10

Antonio Ragosta è un chitarrista di grande esperienza e con una enorme dedizione per il suo strumento. Il suo nuovo lavoro, Natural Light, sembra un campionario delle sue molteplici espressioni ma anche delle sue… passioni.
Perché Antonio sa che la chitarra è uno strumento talmente versatile da consentire applicazioni diverse a chi ha idee sufficientemente chiare da riuscire a incanalarle in una direzione unica e personale.
L’album si concede un po’ di tutto, esplorando territori ambient (Viaggioman Retusrns), percorsi di blues modernizzato (Catch The Blues) atmosfere da folk rock americano classico (Up) e derive caraibiche nell’ unico pezzo cantato dell’album con la voce di Sandro Joyeux (Djinn) fino al jazz-desertico in stile Marc Ribot di Danzante per uno dei momenti più emozionanti del disco.
Ragosta sfoggia accordature inconsuete, chitarre elettriche, acustiche, classiche, una chitarra baritono e chiama attorno a sé alcuni amici per arricchire i brani con qualche spruzzata elettronica, sempre educata e ben assestata. La capacità dell’autore di smussare ogni eccesso di maniera, scansando vigorosamente inutili virtuosismi per cedere il passo alla qualità, rende l’ascolto fluido, piacevole e perfetto concedersi un momento di delizioso trasporto.

8