shiva6-4CDEtichetta: Noja Recordings
Tracce: 11 – Durata: 41:11
Genere: Indie Pop
Sito: Facebook, Instagram, Bandcamp 
Voto: 8/10

Per essere uno che fa tutto da solo, Shiva Bakta (al secolo Lidio Chericoni) è uno che non si accontenta e crea piccoli gioielli pop con un gusto e una ricercatezza davvero difficili da trovare dalle nostre parti.
6/4 of Love è il suo nuovo (terzo) album e racchiude canzoni d’amore composte, non si sa quanto intenzionalmente, sul tempo di 6/4, tranne una che è in 3/4 [Get Over Me (3+3)]. Questo, in una frase, il significato del titolo. Sul contenuto, invece, va spesa qualche parola in più perché Lidio è uno che non si risparmia sebbene ce la metta tutta per dimostrare il contrario. Mi spiego: le undici canzoni di questo disco sono così leggere e rassicuranti che difficilmente richiedono dedizione da parte nostra, stanno lì, girano nello stereo di casa e ci fanno compagnia. Sono, per dirla facile, la rappresentazione più efficace dell’arte nobile dell’intrattenimento. Si familiarizza con loro con estrema rapidità, in men che non si dica siamo talmente amici da cantare assieme, ci sentiamo parte di loro, ci viene voglia di respirare più forte, ci ritroviamo a fare air-guitar ad agitare la testa e i piedi a tempo, veniamo sorpresi dalle magnifiche atmosfere che Shiva Bakta crea con l’unica compagna di viaggio, l’eccellente Maria Isolina Cozzani a cui è affidato l’arrangiamento e la conduzione degli archi che, manco a dirlo, sono deliziosamente perfetti per colorare di meraviglia queste deliziose canzoni d’amore in 6/4, sempre tranne una che è in 3/4.
Se volete una indicazione di massima, posso fare qualche nome (Alan Parson’s Project, Kings of Convenience, Paul McCartney, Sufjan Stevens…) ma nessun paragone regge davvero. Datemi ascolto: se amate le ambientazioni pop più discrete e luminose, qui cantante in inglese perfetto e pronte per accompagnarvi a tutto volume in viaggi notturni su una vecchia decapottabile, pigiate play e subito dopo attivate il tasto repeat.