A volte le cose nascono da un’illuminazione, da qualcosa che leggi sul giornale o da qualcuno che incontri passeggiando sulla spiaggia.
La scorsa settimana, mentre i telegiornali parlavano della SeaWatch e di Carola Rackete, ho visto poca umanità e troppa politica. Mi sono tornate in mente le parole che Lilith scrisse per il brano nato da una sua collaborazione con la mia Peluqueria Hernandez e, non so perché, mi risuonavano in testa con insistenza. 

X o Dos – Struggente Dream l’abbiamo scritta circa dieci anni fa e incisa con la band Lilith & The Sinnersaints in una collaborazione per l’album d’esordio The Black Lady and the Sinner Saints e ho capito che proprio quelle parole recitate dalla ex cantante dei Not Moving nel  suo efficacissimo dialetto di Centenaro, sembravano perfette per evidenziare la crudeltà che si ripercuote su esseri umani in difficoltà in base alle regole del mondo di oggi. Così ne ho parlato con la band, con Tony Face che produsse quell’album e con Nicola Battista della Kutmusic e in pochi giorni è nata l’idea di pubblicare questa nuova versione del brano.
phxodosAbbiamo capito che ciò che a noi sembra scontato, e cioè che la “vita” abbia un valore prioritario su qualsiasi regola o decisione politica, purtroppo tanto scontato non è. E quando abbiamo percepito la sofferenza, il dolore e la morte causate della ruvidità di quelle stesse “regole”, ci è sembrato naturale e inevitabile schierarci e far sapere a tutti di essere dalla parte delle persone.
La nostra lingua è la musica; e le parole di Lilith l’inestimabile completamento di quello che ci sembra un manifesto contro l’odio diffuso, il razzismo e l’intolleranza di questi tempi così bui. Abbiamo rimesso i nastri nel banco, rifatto un edit e un missaggio nuovo e la versione “Open Harbour Remix 2019” di XoDos – Struggente Dream, è qui.

La tortura di non sentire più il tuo odore, anche se sforzo il naso
La via del sangue è viva e ci perdona
A ricordare i fiori a primavera
Di nodi contorti, delle mani raggianti, ruvide e sole
Voglimi bene, il mio cuore ti ricorda
Perduto nei boschi e nel fango
Ti voglio bene
Non lasciarmi in questa terra… di santi
Parlami ancora dei confini rimuginati, dei frutti che cadono, della terra sudata

AIUTAMI

Poco sonno, amara allegria, in questo momento
Notti di pianto, notti più buie
Ti voglio bene
Non te ne andare
Non te ne andare dal mondo dei peccatori

 

Annunci