jackadamant_unkind_CDEtichetta: AR Recordings
Tracce: 8 – Durata: 30:09
Genere: Rock
Sito: Facebook 
Voto: 7/10

Deciso ed efficace passo in avanti per Jack Adamant che in questo nuovo capitolo discografico mette a segno una manciata di brillanti inni flower-pop perfetti per alleggerire le alte temperature dell’estate. 
Unkind, a dispetto del nome, è un disco gradevole, brillante e scorrevole che interpella il gotha del pop-rock più prelibato, rubacchiando con eleganza e garbo dai songbook di Evan Dando e Chrissie Hynde, mettendoci molta di quella personalità che i più attenti avevano sentito anche nel capitolo d’esordio.
Unkind, però, segna un deciso passo in avanti più che altro per una marcata efficacia esecutiva. Pur senza grandi invenzioni, il disco si lascia gustare grazie all’espressione prettamente pop della proposta: riff, ritornelli, incisi e bridge sono da manuale, le progressioni armoniche, di innocente ruvidità, ambiscono a rinverdire i fasti del jingle-jangle di fine ’60, addensandolo con una spolverata di grunge, un retrogusto country e perfino qualche estetismo british. Il tutto riconduce a un’atmosfera da college-band che sarà anche poco moderna ma che ha un’aura universale e senza tempo che, rimanendo estranea agli obblighi del mercato, mantiene e manterrà sempre una contagiosa forza comunicativa.

Annunci